Municipi senza frontiere - Dal progetto al field, il kick off meeting di Anci nel Kurdistan regionale iracheno
[16-03-2018]

Sette giorni intensi di incontri con le rappresentanze delle municipalità irachene e siriane hanno visto uniti gli sforzi e l’impegno di Anci, che si è fatta portavoce internazionale dei Comuni Italiani, insieme alla loro controparte curda nel nord della Siria e dell’Iraq nel tentativo di avviare un audace progetto insieme, quello di sostenere il processo di costruzione di un modello di democrazia partecipativa dal basso, ispirandosi all’autonomia municipalista e nel quadro degli otto obiettivi territoriali della programmazione di Municipi senza frontiere, in particolare governance, città sostenibili, gender, diritti umani. 
Questa visita sul campo, è avvenuta in un momento davvero delicato per la regione: in questi giorni infatti dalla morsa del regime a Goutha Est alle porte di Damasco fino ai bombardamenti delle forze armate di Ankara su Afrin sul confine turco, la popolazione siriana si trova ad affrontare forse uno dei momenti più difficili di questi 7 anni di guerra civile e regionale. Un disastro umanitario di proporzioni enormi, che conta più di 400 mila vittime, la maggior parte civili, e di oltre 6,3 milioni di siriani sfollati. 
In questo quadro, si é voluto porre l’accento sull’importanza di superare il mero intervento emergenziale per una risposta integrata che punti alla ricostruzione come condizioni necessarie per uno sviluppo a medio e lungo termine delle comunità locali. I rappresentanti dei governatorati iracheni di Dohuk, Erbil e Sulaymaniyya e quelli delle municipalità nel Nord est siriano, in incontri dedicati, hanno presentato le sfide, le opportunità e i bisogni dei loro territori, facendo emergere in particolare le necessità legate alle risorse idriche, allo smaltimento dei rifiuti, alla formazione di funzionari amministrativi competenti e soprattutto alla pianificazione di strumenti operativi e piani di risposta in situazione di emergenza o crisi. 
Dall’altro lato, Anci insieme al suo partner locale Un Ponte Per.. impegnati nel focalizzare tali esigenze per qualificarle in priorità, hanno illustrato il progetto, seguendo una premessa fondamentale: l’expertise e l’esperienza millenaria dei Comuni Italiani che parteciperanno alle attività, a favore del sostengo ed accompagnamento delle municipalità siriane e irachene quale nuova esperienza di laboratorio di autonomismo locale. Senza sottovalutare poi l’importanza di una rete che possa unire le singole realtà territoriali in una interfaccia utile al dialogo con le istituzioni di livello superiore, ruolo che già Anci riveste per Italia e che si impegna a replicare anche in altri contesti.
“Partecipazione” è stato il leit motiv degli incontri: gli oltre 30 partecipanti delle municipalità delle diverse province coinvolte confermano la bontà dell’approccio partecipativo nella scelta dei rappresentanti invitati, coinvolgendo in questo i Ministeri e i Dipartimenti regionali, segno di una partnership forte con le realtà locali e di una volontà di consolidare un sistema di relazioni nello sforzo congiunto verso un maggiore decentramento amministrativo, leva e strumento di un reale sviluppo sostenibile. 
A rendere questa visita un momento di incontro e conoscenza di tutte le realtà locali, é stato anche l’omaggio portato al Mausoleo dei martiri di Halabja (notizia), l’incontro con l’ambasciatore italiano in Iraq Bruno Antonio Pasquino (notizia) e con la Console Serena Muroni e infine il confronto con le organizzazioni della società civile. (com)



Invia questo articolo ad un amico  
Stampa questo articolo  
Condividi questo articolo su Twitter  
Condividi questo articolo su Facebook  
  • www.anci.it
    Testata giornalistica on line
    dell'Associazione Nazionale Comuni Italiani
    Direttore responsabile
    Danilo MORIERO
    Caposervizio
    Emiliano FALCONIO
    Caposervizio
    Matteo VALERIO
    Redazione
    Federica DEMARIA
    Filippo LA PORTA
    Giuseppe PELLICANÒ

    Segretaria di Redazione
    Daniela ROTONI
    Web designer e Webmaster
    Francesco BOTTERI
    Editore
    Associazione Nazionale Comuni Italiani
    Via dei Prefetti, 46 - 00186 Roma
    C.F. 80118510587
    redazionesito@anci.it
    Tel. 06/68009204 - Fax 06/68009216

    Iscrizione ROC: n. 17363 del 03.04.2003
    Provider: BT Italia, via Mario Bianchini, 15 - 00142 Roma
    Redazione e contatti
ANCI - Associazione Nazionale Comuni Italiani
Contatti: Tel. 06680091 - Fax 0668009202
Gestione tecnica a cura di Ancitel S.p.A